received_10203415006810451

Università degli studi di Bari Aldo Moro – sede di Taranto.

Nella giornata di oggi ci è stata segnalata una vergognosa situazione verificata all’ingresso dell’edificio sito in Città Vecchia.

Centinaia di testi universitari, enciclopedie, libri di vario tipo, appartenenti alla sezione Giurisprudenza, sono stati gettati senza ritegno né motivazioni (al momento) da personale preposto.

È scandaloso che i costosi volumi (pagati dai contribuenti), seppur datati e non aggiornati, possano aver fatto questa pietosa fine, anziché magari essere destinati a biblioteche popolari o altri luoghi di cultura.

È risaputo che alle spalle di queste situazioni (anche nelle scuole) vi è spesso un vero e proprio business che obbliga ad acquistare ogni anno nuove edizioni dei precedenti testi (magari con piccole ed inutili modifiche) affinché le case editrici possano lucrare in maniera continuativa, spesso d’accordo con gli stessi organi statali.

La Storia ci insegna che un libro non dovrebbe mai essere gettato, perché è di quanto più prezioso abbiamo per tramandare ai posteri ciò che è stato fatto e vissuto in precedenza.

Speriamo quindi in una spiegazione ed eventuale smentita ufficiale da parte dell’istituto riguardo il perché di tale atto. 

Mario Aliebaga – Cultura e Tradizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *